4312

Scrivere il sesso

Da scrittrice, nei miei romanzi, ho scritto parecchie scene di sesso. Anche esplicito, come si dice. Certe amiche di mia madre hanno garbatamente detto: “però, che scene forti…”. Per adesso, nessuno mi ha messo nella lista degli scrittori che non sanno scrivere di sesso. E dentro c’è gente come Mc Ewan, il che sarebbe comunque rassicurante..

Eppure, la scrittrice tedesca che esce con 500.000 copie con un romanzo che spera i suoi figli non leggano, vagamente mi infastidisce. Mi pare troppo scontato scrivere il sesso per vendere copie. Leggere Henry Miller è un regalo ed è emozionante perchè Miller non scriveva pensando alle copie, ma scriveva perchè non poteva impedirselo. Si chiama “ispirazione”, “daimon”, è la forza che ti possiede quando scrivi benedetto dal mondo.

Non c’è nulla di meccanico.Non è come impastare gli inredienti di un dolce.Quello che scrivi serve alla storia e non ne puoi fare a meno.

Capisco che molte persone leggano il sesso per curiosità, per desiderio, per capirci qualcosa. Ma allora, mi domando, perchè non leggere Henry Miller direttamente?

Tu cosa ne pensi?

Commenti

Comments are closed.