6

Buoni propositi? Nessuno, preferisco buone intuizioni!

C’è differenza tra i buoni propositi e le buone intuizioni. Ogni volta che penso ai buoni propositi, mi viene in mente la scena di Bridget Jones, quando la protagonista dialoga al party con Mark Darcy dei suoi buoni propositi dell’anno nuovo: bere e fumare meno. In una mano regge una sigaretta nell’altra un cocktail. FANTASTICA! Ecco, i buoni propositi hanno sulle persone a distanza di più o meno tempo un effetto simile: prima o poi vengono dimenticati salvo, andarli a ripescare l’anno dopo con rinnovato entusiasmo. Tuttavia è nella natura dei buoni propositi, così come vengono espressi dalla maggior parte della gente, essere abbandonati. I buoni propositi, sono come un fuoco articifiale: bellissimi per qualche istante, poi svaniscono nel nulla. La ragione è semplice: non si basano su pensieri nuovi, ma su idee vecchie, cose che nella nostra testa dovremmo essere, avere, fare. E le idee vecchie vengono dal pensiero abituale e non dalla saggezza, motivo per cui ad un certo punto ci stufiamo di perseguirli.

innovation-1156284-mCosa sono invece le buone intuizioni? Sono nuovi pensieri che portano una ventata di aria fresca e quando emergono diventano improvvisamente la nostra nuova realtà: diventano ovvie. Quando abbiamo buone intuizioni, non abbiamo bisogno di motivarci o spronarci, perché diventa estremamente naturale seguire quella strada. Come si fa a riconoscere i primi dai secondi? É facile: è una questione di sensazioni. I buoni propositi sono faticosi e ci sembra di aver tanta strada da fare. Le buone intuizioni le sentiamo naturalmente vere e ci viene facile fare passi in quella direzione.

L’esempio più eclatante che mi viene da farvi a questo proposito è quello che riguarda lo smettere di fumare. Quando è un buon proposito, accadono solitamente due cose:

- la prima è che chi lo ha espresso, non smette di fumare
- la seconda è che si stressa un sacco perché si sente in colpa di non aver smesso come si era ripromesso.

Quando invece è una buona intuizione, la persona ha un nuovo pensiero sul fumare e smette. Punto. Tutto qui. Ricordo una mia amica che per anni si mise il buon proposito di smettere di fumare, senza riuscirvi. Poi un giorno si alzò e semplicemente smise per due anni, senza nessuna fatica. Poi riprese a fumare per un anno e poi smise di nuovo per altri due, ancora una volta senza nessuna fatica. Cos’era cambiato? Il suo pensiero. Non si era motivata a farlo, non aveva deciso. Si era rilassata sul fatto che avrebbe smesso quando sarebbe stato il momento e smise di inquinare la sua mente con buoni propositi, aprendosi invece a buone intuizioni. E quando arriva l’intuizione giusta credimi la tua vita cambia, perché tu inizi a vedere le cose in modo nuovo.

Ecco che allora quest’anno mi sembra più interessante suggerirvi di buttare a mare tutti i vostri buoni propositi e aprirvi invece a nuove intuizioni su come amereste vivere questo 2015. Quando ho buttato a mare il buon proposito di “rimettermi in forma” e ho ascoltato l’intuizione che stava sotto questo che era: “stai in movimento”, ho iniziato a ballare di più, a trascorrere più tempo all’aria aperta e soprattutto ho scoperto che per me stare in movimento aveva un significato molto più ampio del semplice “allenarsi o muovere il corpo”.

Quando inizi ad ascoltare oltre i buoni propositi, scopri un mondo: quello della saggezza, che ti guida a fluire con il tuo ritmo naturale, iniziando a creare molti più risultati di quelli che avresti osato sperare. Quindi ragazze, oggi buttiamo definitivamente a mare i buoni propositi e iniziamo ad aprirci alle buone intuizioni su quello che ameremmo essere, avere, fare in questo 2015! Se qualcosa di questo post non vi è chiaro, vi invito a dirmelo con un commento e troverò altre parole per renderlo chiaro a voi. E ovviamente se volete condividere le vostre buone intuizioni a caldo siete le benvenute nel farlo! Sarà un piacere rispondere alle vostre domande/idee.

Un abbraccio dalla vostra coach in movimento…
Chiara

Commenti

  1. 5 gennaio 2015 / ore 13:02
    anna

    Chiara che bello questo pensiero! Mi daresti qualche suggerimento su come fare ad avere delle buone intuizioni! Un abbraccio e grazie!

  2. 5 gennaio 2015 / ore 13:57

    Ecco pure a me,come Anna,manca la fonte x avere buone intuizioni….in passato credevo di averle,invece avevo intuito male.C’è un trucco?A tutte le befanemoderne buon lavoro x domani! ahahah

  3. 13 gennaio 2015 / ore 11:48
    Anna

    Ciao Chiara!
    Riesci a me e a Rita a darci qualche consiglio su cos’è una buona intuizione? Così ci dai una scrollata!
    Grazie:):::!

  4. 13 gennaio 2015 / ore 13:06
    Alessandra

    Dopo anni di buoni propositi, che peraltro si ripetevano uguali a se stessi senza realizzarsi quasi mai…che leggerezza in questo tuo pensiero…Grazie Chiara, lo adotterò. Felice 2015 ricco di Buone Intuizioni! <3

  5. 18 gennaio 2015 / ore 19:23
    Luce

    Ciao Chiara, io ho un dubbio amletico da sottoporti. Io ultimamente ho spesso pensieri sul mio ex, dopo aver scoperto che vive una vita più interessante sotto alcuni aspetti della mia, c’è stato qualcosa che quando l’ho rivisto mi ha per cosi dire attratto..oltre al fatto che si mantiene in forma ovvio! Il problema è che sono sposata da diversi anni..e quindi il mio buon proposito come capirai è sempre quello di scacciare il pensiero..che torna ciclico purtroppo..la buona intuizione che ho, se cosi la posso chiamare, è che quando cerco di non pensarci dal niente mi ritorna in mente, o in radio suona quella canzone che ci legava, etc etc. Insomma che devo fa’??

  6. 20 gennaio 2015 / ore 10:06
    Chiara Grandin

    Ciao ragazze! Grazie come sempre a tutte per aver commentato. Allora rispondo prima di tutto a

    @anna, Rita, Anna: Buon martedì a tutte e tre ragazze. La vostra domanda è comune. Cos’è una buona intuzione? Semplice, un nuovo pensiero che emerge e che ti fa vedere le cose in modo nuovo. Le buone intuizioni sono sempre a nostra disposizione. E su questa vostra domanda, scriverò un post! Inclusa la domanda corollario “come fare ad avere buone intuizioni”. A presto.
    @Alessandra: lieta che tu abbia avuto un nuovo pensiero leggendo il mio. La leggerezza, è il primo indicatore che il nostro pensiero è nuovo. Finalmente! Brava!
    @Luce: Insomma… che devi fa’? Direi che l’argomento è più diffuso di quello che pensi, motivo per cui anche su questo tuo dubbio amletico scriverò un post nelle prossime due settimane! Attendi fiduciosa, e nel frattempo ti consiglio di non fare proprio nulla. :)

    Fantastico! Siete una fonte inesauribile di idee per i prossimi post… così mi piace lavorare e a voi? A prestissimo ragazze…

Comments are closed.