8

Cos’è una buona intuizione?

flower-insight-854557-mNel post dei “buoni propositi? Nessuno preferisco le buone intuizioni” alcune di voi mi hanno rivolto la medesima domanda: Chiara, cos’è una buona intuzione e come faccio ad averne di più? Una buona intuizione è in sostanza un pensiero che è accompagnato da una buona sensazione. Qualcuna di voi potrebbe a questo punto dire che il pensiero di avere una notte di fuoco con il proprio attore preferito, sia una buona intuizione, perché è un pensiero accompagnato da una più che buona sensazione: mi spiace deludervi, ma c’è qualche differenza! Esiste un’infinita gamma di sensazioni che come esseri umani possiamo sperimentare, ma quelle che accompagnano le buone intuizioni che aprono possibilità prima nella nostra testa e poi nel mondo, di solito hanno caratteristiche molto simili fra loro. Sono sensazioni di chiarezza, di calma, portano leggerezza ma anche un senso di naturalezza, come se in effetti fosse la cosa più evidente per noi. Spesso dopo aver avuto una buona intuizione, che può riguardare la vita, il lavoro, le relazioni, la nostra salute e via discorrendo, proviamo una grande pienezza e pace. E spesso ci troviamo anche a sorridere riflettendo sul fatto che la “soluzione” era davvero più semplice di quello che pensavamo, e spesso era sempre stata lì sotto i nostri occhi.

Cosa ci impedisce di avere buone intuizioni? L’intasamento del nostro pensiero abituale e il permanere nella confusione. Per avere nuove intuizioni ci deve essere una precisa predisposizione dell’animo a fidarsi di mollare “le solite paure e i pensieri di sempre” e permanere nell’incertezza, con la calma. Ora, a qualcuna di voi potrebbe sembrare utopia il “permanere nell’incertezza con la calma”, perché spesso ci viene propinata l’idea che l’incertezza porti automaticamente malessere. Non è vero. L’incertezza è come la nebbia, ci impedisce di vedere distante, ma ci insegna a fidarci nel muovere un passo alla volta. Quando di fronte a te si para un muro di nebbia, puoi continuare a guidare con l’ansia, o con la calma nel cuore. Di fatto puoi anche decidere di fermarti. Puoi chiamare qualcuno che ti tenga compagnia alla guida. Puoi fare l’esperienza unica di avere una fila di auto dietro di te che vorrebbero palesemente sorpassarti e sorridere del fatto che andrai solo alla velocità giusta per te. E invece di aspettare di tirare il fiato una volta arrivato a destinazione, puoi farlo respirare strada facendo, e quando parcheggerai nel posto in cui volevi arrivare, fare un sorriso e notare come nonostante il non vedere lontano, sei arrivato comunque lontano, passo dopo passo. Il pensiero abituale è come un velo di nebbia che offusca la nostra chiarezza. Ma esiste sempre un margine di azione e ascolto che ci aiuta ad avere anche nei momenti più bui, quel tanto di chiarezza che ci basta per continuare il viaggio.

Cosa ci aiuta ad avere buone intuizioni? Il rilassarci in ciò che è così com’è. Rilassarsi non è rassegnarsi. Puoi cambiare la tua vita con la calma nel cuore o con una mente confusa. Arriverai comunque, il punto è che non importa molto la meta ma la qualità del tuo vivere di momento in momento. Le buone intuizioni non le puoi forzare, sono una conseguenza di abbracciare la vita e lasciarti guidare da essa mollando il controllo. Le buone intuizioni sono ciò che accade quando smetti di affannarti. Le buone intuizioni sono i segnali della vita, che non smette mai di indicarti quale sia la strada più meravigliosa per te.

Oggi se la neve lo permetterà, partirò di nuovo per raggiungere Milano e poi Verbania per il corso dal vivo di Coaching Caffè. Fino a stasera non saprò se il mio treno partirà oppure no. E dopo essermi agitata tutta ieri per qualcosa che non posso controllare, mi siedo a lavorare oggi con di nuovo la calma nell’animo. Le valigie vicino alla porta pronte, e semplicemente partirò quando partirò…. A prestissimo ragazze… un saluto dalla vostra coach…

Chiara

PS: State pronte, perchè manca davvero poco al nostro trasferimento su GIORNI MODERNI, per continuare e iniziare un nuovo viaggio!

Commenti

  1. 5 febbraio 2015 / ore 12:23
    Brunella

    Ciao Chiara,
    arrivi sempre a puntino..ma ho bisogno di chiederti una cosa:
    a me capita spesso di avere “buone sensazioni” dopo aver preso decisioni..della serie “sento, ora che ho scelto, che andrà tutto bene e che questa è la mia strada, nel bene e nel male” ma il problema sta nel prima, ovvero nel decidere. Molto spesso, mi faccio assalire da dubbi e paure, che quasi sempre arrivano al punto di non farmi decidere per il “sì, lo faccio”… ma poi nn so, c’è qlcs (forse testardaggine, forse un pizzico di leggerezza) che prende il sopravvento e mi fa superare la paura..questa può essere considerata una buona intuizione? Grazie ciao!

  2. 5 febbraio 2015 / ore 12:24
    Elena Sanesi

    Grazie Chiara,
    oggi avevo bisogno di queste parole. Spesso mi agito per cose che non dipendono da me… anche questa mattina è successo… proverò a stare calma e a fare un passo alla volta la paure passeranno e arriverò dove la mia saggezza mi dirà di andare.

  3. 5 febbraio 2015 / ore 12:41
    simona

    Che bell’articolo Chiara! Hai reso l’idea in un modo eccezionale.

  4. 6 febbraio 2015 / ore 11:45
    Monica

    Grazie Chiara

  5. 6 febbraio 2015 / ore 15:24

    Io non riesco a rilassarmi anche perchè continuano ad andare le cose nel verso sbagliato di come vorrei vederle.E’ come essere perseguitata dalla nuvoletta di Fantozzi.Forse ho fatto sempre in passato le cose con troppa calma mentre adesso le vorrei cotte e mangiate.Una via di mezzo esisterà x me che non dipenda dalla mia volontà?

  6. 6 febbraio 2015 / ore 22:57
    Alessandra

    Grazie Chiara, hai in te l’Arte della Semplicità. <3

  7. 10 febbraio 2015 / ore 08:33
    anto

    Riciao,una buona intuizione è capire quando è il momento giusto,e credetemi nn è facile ma quando ti metti davvero in ascolto di te stessa lo capisci,senti quando sei agitata e io sn campionessa nell’esserlo, i tuoi pensieri sn agitati e in quel momento ti ripeti che nn è il caso di prendere decisioni o di lasciar scegliere alle intuizioni,Vero Chiara?A me è capitato proprio così in questi giorni e mi sn tornate alla mente le tue parole Chiara,più riesci ad essere rilassata e a lasciar andare …più crederai nelle tue intuizioni.E l’importante è crederci!perchè la sensazione che hai dopo è impagabile.

  8. 25 febbraio 2015 / ore 12:12
    Chiara Grandin

    Ciao Ragazze… CHIEDO perdono per il ritardo delle mie risposte questo giro. Con il trasferimento su giorni moderni, ho perso un poco il filo dei vecchi post. Ma ora vi rispondo:

    @Brunella: Sì Brunella, direi proprio di sì. A presto!
    @Elena Sanesi: Bene ragazza! Un abbraccio
    @simona/monica/alessandra: prego!
    @Rita: Oggi non ho nulla da dire a te, se non quella di smettere di prenderti così dannatamente sul serio.
    @anto: Grazie per la tua condivisione!

    Ciao ragazze, vi aspetto su GiorniModerni!!!

Comments are closed.