14

Figlio di coppia lesbica

Figlio di coppia lesbicaQualche giorno fa è nato Giulio, il figlio di una coppia di donne omosessuali della provincia di Siena. Per concepire il piccolo le due donne sono ricorse ad una inseminazione artificiale in  Danimarca, utilizzando la banca del seme presente in quel Paese (in Italia, come si sa, questa pratica è vietata).

“Appena sarà in grado di comprendere, diremo a nostro figlio tutta la verità - ha dichiarato Sara, la madre non biologica del bambino – Gli diremo che lo abbiamo voluto tanto e che non gli faremo mai mancare il nostro amore, così che possa sentirsi bene e a suo agio anche con gli altri”. Vedere la nascita del figlio partorito dalla compagna, Margherita, è stata ”un’emozione molto difficile da spiegare a parole racconta Sara – La tenevo stretta e cercavo di aiutarla”.

Qualcuno si potrebbe chiedere quale sarà, effettivamente, il futuro di Giulio. Nessuno ha la sfera di cristallo per poterlo prevedere, ma per quello che se ne sa, potrebbe essere davvero felice e ricco di soddisfazioni, sia per il figlio, sia per le due madri.

I figli di madri lesbiche sono infatti più intelligenti dei loro coetanei sia per quanto riguarda il rendimento scolastico, sia nelle abilità sociali.

In uno studio longitudinale (National Longitudinal Lesbian Family Study), che ha studiato 78 ragazzi di 17 anni, nati da coppie lesbiche grazie ad una inseminazione artificiale, fino alla maggiore età dei ragazzi si è visto che questi ragazzi sembravano avere addirittura una marcia in più rispetto ai figli di una coppia etero.

“I nuovi test non hanno lasciato alcun dubbio sul successo di queste coppie di genitori”, ha affermato Nanette Gartrell della University of California, San Francisco, che ha lavorato allo studio, avviato nel 1986 e che ha seguito i bambini fino alla loro maggiore età.

Rispetto ad un gruppo di adolescenti di controllo, nati da genitori eterosessuali, con background educativo e finanziario similare, i figli di coppie lesbiche mostrano migliori voti a scuola e minor livello di trasgressività e aggressività.

Un precedente studio sulla genitorialità omosessuale, sulla base di dati sanitari a lungo termine, aveva notato che non vi erano differenze sullo stato di salute fra bambini figli di una coppia lesbica e di una coppia eterosessuale.

I migliori auguri, dunque, a Giulio e alle sue due mamme.

Fonti:
Libero News

NewScientist

Link: La coppia lesbica , Psicolinea

Immagine: Francoiskarm

Lascia un commento

  1. 26 febbraio 2011 / ore 12:37
    Marco

    Sono consolato da tutti questi ” grandi ” e ” preziosi ” giudizi sulla mia vita e il mio comportamento, perché noto con favore, ancora una volta, di aver toccato in questo modo un nervo scoperto, vedendo e sentendo soffiare tutto questo vento contrario. Purtroppo, per voi, esiste ancora qualcuno che la pensa in maniera differente, magari proprio perché prendendo coscienza desidera non difendere strenuamente l’indifendibile; e chi disperatamente cerca di controbattere le mie osservazioni, descrivendomi nel suo immaginario all’interno di un mondo limitato, frustrato e sessualmente concentrato, credo onestamente farebbe opera migliore se per un momento cercasse con buona volontà più valide argomentazioni per sostenere il contrario, perché il rischio di perdersi in discorsi vuoti e scarsamente dimostrabili rimane per conseguenza molto elevato, a meno che non lo consoli il fatto di aver comunque scritto qualcosa di bello e stilisticamente decorato, ma fine a sé stesso e senza ulteriori significati: in fondo, ci sono persone che si accontentano di tutto. Certo è che una scomoda verità finisce quasi sempre per scomporre le persone in tutti i modi possibili, gettandole nella discussione senza misura, per lanciarsi contro l’interlocutore del momento con le uniche armi rimaste a disposizione: la critica aspra e il giudizio sommario sulla sua personalità. Ma che modo è mai questo per difendere in maniera oggettiva una propria convinzione?
    Un saluto da Marco, il “frustrato”.

  2. 5 gennaio 2012 / ore 19:44
    nancy

    Macchè frustrato..l’amore tra 2 donne è sincero e leale..questa società si deve scomporre per altro non per 2 donne che si amano,e che comunque hanno l’istinto materno a prescindere dal loro orientamento sessuale.Le coppie etero che mettono al mondo figli,che li vendono,li abbandonano,li drogano,violentano e picchiano per giunta.Ma che razza di esempio dovreste dare?Ma noi non abbiamo bisogno di esempi..siamo in grado di essere una famiglia anche senza uomini.

  3. 10 marzo 2012 / ore 11:48
    marco

    Eccome no! Sono convintissimo che il figlio possa digerire facilmente due genitori con lo stesso sesso! Ma con che mentalità si ragiona oggigiorno! Come farà il povero bambino ad un certo punto distinguere il padre dalla madre o la madre dal padre se davanti a sè vede due persone tutto sommato uguali? Mio Dio con che confusione in testa potrà crescere un bimo del genere! Io spero che quanto prima possibile la gente si renda finalmente conto di come stiamo giustificando le unioni sessuali più assurde, pur di affermare il principio (se può essere definito tale) che l’amore riesca a vincere sempre e su tutto. Ma quale amore! No, solo un uomo e una donna hanno il dovere morale e affettivo di allevare un figlio, chiaramente tra tutte le difficoltà possibili e immaginabili, perchè fin dal principio è sempre stato così e non vedo perchè oggi si debba in ragione di una volontà fasulla forzatamente cambiare le regole del gioco. Insomma, è come se durante una partita di carte a scopa si volesse giocare con le regole della briscola: la società attuale sfortunatamente vuole proprio questo ormai.
    Un abbraccio da Marco.

  4. 15 maggio 2012 / ore 16:49
    rosy

    ciao a tutti volevo fare una domanda a Marco ma tu hai figli con tua moglie???

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>