Il sesso responsabile

Praticare sesso responsabile vuol dire avere rispetto di sé stessi e del nostro partner.
Per aver rispetto di sé bisogna essere attenti ai propri bisogni. Bisogna saper riconoscere e cogliere i segnali che provengono dal nostro corpo, imparando a conoscerlo, accettarlo ed amarlo. Il corpo è la porta che ci mette in comunicazione con l’esterno e attraverso cui facciamo le prime esperienze. È attraverso il corpo che possiamo raggiungere il piacere e l’orgasmo. Riappropriamoci dunque del nostro corpo. Riscopriamo il potere dei sensi nella nostra sessualità. Il sesso è vista, olfatto, gusto, tatto e udito, che lavorano all’unisono. Ma non dimentichiamoci di un altro senso, meno noto, ma altrettanto importante e strettamente legato alla percezione del nostro corpo: la propriocezione.
Il corpo va poi anche curato. Questo è vero anche per migliorare la nostra sessualità. Seguire dei controlli regolari dal ginecologo o andrologo è importante per mantenere funzionale il nostro apparato genitale, ma anche per evitare le complicanze dei disturbi a carattere sessuale. I controlli specialistici andrebbero iniziati dall’infanzia e protratti lungo tutto l’arco della vita, perché ogni età ha la sua sessualità e i suoi problemi specifici.
Avere cura della propria sessualità vuol dire anche avere uno stile di vita sano ed equilibrato a partire dall’alimentazione. Inoltre vuol dire stare lontani da eccessi e sostanze nocive come alcool, droghe o tabacco. Vuole altresì dire avere una corretta e regolare attività fisica.
La salute sessuale, come abbiamo già ribadito in passato, passa anche attraverso la salute psico-fisica.
Non solo il fisico va ascoltato ma anche il lato emotivo. Dobbiamo essere consapevoli non solo delle emozioni negative che possono nuocere alla nostra sessualità, ma anche alle emozioni positive ad essa associate. Si è parlato molto in questi giorni di anaffettività dei giovani rispetto al sesso. niente di più scorretto, perché il sesso non è mai fine a sé stesso e mai esente da emozioni, anzi spesso queste sono molto forti.
È sul piano emotivo che entra in gioco anche il rispetto del proprio partner . Il sesso si fa in due, accanto ai propri bisogni e desideri ci sono quelli del partner che vanno accolti e rispettati.
Rispettare se stessi e il partner vuol dire anche prendere le giuste misure cautelative contro gravidanze, se non desiderate, e contro la diffusione di malattie a trasmissione sessuale. Usate dunque sempre il preservativo come segno di rispetto e protezione.

Foto di epSos.de