318

Tutte insieme per darsi forza…

Sono davvero lieto di vedere come tutte sosteniate la nostra Lupa. Questo testimonia il grande legame che si è creato tra voi che animate questo blog con passione e partecipazione.

Il fatto stesso di condividere con altre persone la propria storia e il proprio impegno è il modo migliore per essere motivate a continuare a prendervi cura di voi. Questo blog è utile anche per risolvere piccoli dubbi confrontandovi con amiche che possono parlare della loro esperienza. Per fare questo ricordatevi che i miei libri ed Eurosalus sono pieni di risorse utili in ogni momento e in molte circostanze quotidiane.

Sta per iniziare agosto con le vacanze e il maggior tempo libero. Questo blog rimarrà un punto di riferimento anche nel mese di agosto per seguire i progressi di Lupa e per sostenerla nel suo percorso. Quali temi volete che affronti nelle prossime settimane. Aspetto i vostri suggerimenti per esservi sempre utile e per approfondire gli argomenti che più vi interessano.

Buon inizio di settimana a tutte voi,

Attilio

Commenti

  1. 19 luglio 2010 / ore 23:07
    Morgana

    Ho fatto adesso una carrellata dei post di oggi!!! Una domanda forse sciocca rivolta a chi mangia le noci di cocco: ma le prendete intere? E come fate ad aprirle? Dovevate vedere ieri la scena: mio maritino detesta il cocco: per forare la noce alle due estremità e far uscire il succo (delizioso!) ha usato il TRAPANO!!! Poi ha tentato di prendere a martellate la noce sul pianerottolo di casa ma ha desistito, intimandomi di non pensare neanche a tentare di aprirla all’interno di casa!

    Ora domando: voi come fate? O la prendete già pronta a spicchi?

    Per quanto riguarda i capelli, penso che davvero si dimostrino molti anni di meno se si opta per la tinta. Non è solo un fatto estetico: si sta davvero meglio, anche di spirito. Cercherò anch’io il mascara per capelli! Un salutone a tutto il blog!!!

  2. 19 luglio 2010 / ore 23:10
    clara58 (RO)

    Danielissima….mi piace , sei proprio fiera e felice dal nome… quando vedo le mie foto in precedenza, mi accorgo che pian piano ho modificato e sia arriva ad un certo punto in cui pensi… si si mi piace questa qui si si sono io….e se quest’inverno facevo la piega a phon…ora non più…magia… ce li ho riccioli naturali…. mai accorta !!!! con il diffusore cioè quell’attrezzo che io non ho quasi mai usato e addirittura o buttato perchè non sapevo che farne…beh, la mia ultima parrucchiera me li asciuga solo con un pò di schiuma e quell’accessorio…. della serie che non ci si conosce mai abbastanza !!!

    scusa la leggerezza dell’argomento, leggevo molto più impegnativo il discorso degli attacchi di panico che spero avrai modo di affrontare con persone che hanno esperienze di quel tipo, ti auguro di cuore qualcuno di speciale, un abbraccio grande (quanti anni ha tuo figlio?)

  3. 19 luglio 2010 / ore 23:21
    daniel-issima

    clara ha 30 anni! mi son letta il blog di lupa di giugno, ho letto quel che ho trovato su eurosalus,brrr. vediamo domani le analisi e poi quello che ne pensa il medico. certo è che mi vien male a pensar a delle cure mediche! e mi vien mal pensar che dipenda dal lavoro. anche se penso sia per il peso della responsabilità che si sente, o dalla paura di come può esser giudicato. purtroppo non è che il pupo sia minimamente aperto nell’esprimere i suoi sentimenti!!!

    è vero un pò di leggerezza fa bene al cuore! notte care

  4. 19 luglio 2010 / ore 23:26
    clara58 (RO)

    una notte serena per tutti, sogni e coccole ciao !

  5. 19 luglio 2010 / ore 23:34
    Lupacchiotta Curandera (To)

    Tornata da passeggiata ma ho fatto una fatica..sono stanca da ieri invece di essere + riposata ho sempre + sonno e sono stanca..forse mi sto rilassando troppo…alla fine prima di partire dormivo meno ed ero stanca uguale!!

    per gli attacchi di panico avevo scritto qualcosa appunto tempo addietro…consiglio un giro su Riza psicosomatica anche se nn sono d’accordo con la loro parte alimentare…Morelli ha una sua teoria sugli attacchi di panico….ora è un po’ tardi danielissima per fare ricerche…certo che si sta male credo di averne avuto uno anch’io tempo fa…allora per concludere l’unione fa la forza e noi siamo unite!!

    domani dovrei incontrare finalmente Ornella ancora da piemontese prima che mi diventi ligure!!

  6. 19 luglio 2010 / ore 23:47
    Lupacchiotta Curandera (To)

    Buttiamo le intenzioni e addio attacchi di panico!

    05 OTT 09 – Obiettivi di vita non in accordo con la nostra natura sono spesso la causa dell’insorgere degli attacchi di panico: liberariamocene con questo esercizio

    Molte persone hanno un atteggiamento nei confronti del futuro carico di progetti e di intenzioni, nel piccolo come nel grande, che sia la riunione di domani, vivisezionata e già vissuta molte volte prima ancora di cominciare, o gli impegni che dovranno intraprendere da qui a dieci anni.

    Spesso però, molti di questi progetti non rispettano la vera natura di quelle persone, le loro attitudini, ciò che sono nel profondo. Piuttosto, sono costruiti mettendo insieme modelli acquisiti dall’esterno (carriera, status, posizione sociale o matrimoniale ecc.), aspettative che altri – genitori, amici, professori, partner – hanno nei loro confronti, opinioni assorbite nel tempo su quali sono i comportamenti giusti e quali quelli sbagliati. Così accade che agiscano seguendo schemi di pensiero sbagliati, da una parte troppo “vecchi” rispetto al presente, dato che i progetti precedono sempre di molto tempo il momento dell’azione, e dall’altra non originali, non autentici. Facile che tutto ciò finisca col tempo per confezionare un abito esistenziale inadeguato, che sta stretto, in cui non ci sentono felici, anche se magari non lo confessano nemmeno a se stessi.

    Attenzione: questi comportamenti sono proprio quelli che più facilmente possono innescare gli attacchi di panico. L’intenzionalità, i progetti, impediscono infatti alle energie psichiche e mentali di scendere in campo in modo pieno e fluido: l’energia viene forzata in direzioni che non le appartengono. E dopo un po’ essa si ribella rompendo tutti gli argini proprio con gli attacchi di panico. Si può iniziare a cambiare sguardo con un esercizio che mira a “rompere” la tendenza a progettare troppo.

    Un esercizio contro gli attacchi di panico

    Programma, e fai il contrario

    Ogni volta che hai un impegno – un esame, un colloquio, un’importante riunione – tendi a viverlo in anticipo, caricandolo di progetti e finendo per “consumarlo” prima ancora di iniziare. Invece prova a fare così: alla sera, prendi un foglio e scrivi tutte le tue “intenzioni” per il giorno successivo: non gli appuntamenti obbligati (lavoro, figli, ecc.) ma tutto il resto, ad esempio: fare la spesa settimanale prima di sera, richiamare un parente che ti insegue da un po’, trattenere la contrarietà con un collega insopportabile, ecc.

    Dopo aver scritto le intenzioni riguardo al “cosa fare”, scrivi ora quelle circa il “come fare”, cioè i modi in cui ti riprometti di essere. Le famose “buone intenzioni”. Ad esempio l’indomani intendi essere: efficiente al massimo, simpatico comunque, solare anche se ti fanno arrabbiare, paziente, veloce, brillante…

    Al risveglio, prima di iniziare la giornata, rileggi il foglio e poi portalo con te. Oggi dovrai impegnarti a vivere tutto il giorno al di fuori di quanto hai scritto, cioè dovrai disattendere tutte le tue intenzioni! Non importa cosa farai in alternativa – basta che non danneggi nessuno, ovviamente – o come lo farai. Ciò che conta è che il tuo cervello si obblighi ad agire al di fuori dei binari previsti.

    Alla fine della giornata valuta com’è andata, se hai scoperto nuovi modi di essere, nuove possibilità o altro. O se semplicemente ti senti meno appesantito.

    Sfruttiamo tutto il cervello e gli attacchi di panico staranno lontani

    Con questa tecnica esploriamo spazi cerebrali che le consuete intenzioni non attiverebbero mai. In tal modo il respiro vitale del cervello si allarga e non produce quella sorta di “claustrofobia neurochimica” che spesso è uno degli starter degli attacchi di panico.

  7. 19 luglio 2010 / ore 23:55
    Lupacchiotta Curandera (To)

    buonanotte……

  8. 26 luglio 2010 / ore 19:54
    filmy erotyczne

    This post was very nicely written, and it also contains a lot of useful facts. I appreciated your professional way of writing this post. You have made it easy for me to understand.

Commenta anche tu!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>