151

Glicolisi, freddo e metabolismo

Talvolta mi capita di sentire persone che mi dicono: “sa dottore, è che adesso comincio a sentire freddo e mi verrebbe da infilarmi nel pigiama sotto tre scialle e starci… non è che io abbia tanta voglia di mettere le scarpe o il costume e andare a fare sport.”.

Proprio questo è il momento giusto per implementare il proprio metabolismo e di sfruttare il movimento per avere più caldo durante tutta la giornata oltre che fare del bene al nostro organismo per tutto quello che sappiamo.

La glicolisi (il meccanismo che il nostro organismo usa per costruire energia utilizzabile a livello cellulare, ad esempio per far funzionare i muscoli o il cervello, e produrre calore) funziona a passaggi. Ogni passaggio libera un po’ di energia. Di questi passaggi solo tre hanno energia sufficiente per costruire una molecola di ATP (moneta di scambio energetico a livello dell’organismo). I restanti e ben maggiori passagi vengono utilizzati per produrre il calore che ci serve per mantenere una temperatura corporea utile a quelle che sono le attività dell’organismo stesso.

Quando il metabolismo aumenta, quello che succede è che dei passaggi energetici altrimenti constituenti ATP, non tutti vengano sfruttati in tal senso, disperdendo invece in ulteriore calore.

Il freddo e l’inverno ci aiutano in questo compito: il metabolismo deve crescere almeno un po’ spontaneamente per far fronte alle nuove necessità di riscaldamento stagionali.

Noi possiamo aiutarlo con un movimento regolare e utile a mantenere ed alzare anche un poco la vostra temperatura corporea.

Così potrebbe capitarvi come a mia figlia sabato scorso: la mia “sempre attiva Michela” se ne andava in giro col solo golf di lana e le mani belle calde mentre i suoi (sedentari) amici la guardavano straniti (ciascuno aveva indosso sei pile e qualche piumino) chiedendole “ma non hai freddo?”.

Avanti col movimento dunque. Ricordo soprattutto aerobico (bassa frequenza) e a lunga durata.

Vi auguro una buona giornata.

Doc

Commenti

  1. 13 ottobre 2010 / ore 07:39
    fabri ti-ch

    KRIMI hai ragione ma il frigo era vuoto…proprio non c’era piu nulla…

    cmq ho cenato con cvc (banana, uva, prugna) , riso integrale (1 cucchiaio) , e prosciutto (haime…), rapanelli con un cc di olio evo e pepe

    stasmattina invece cvc, finalmente un po di Ricotta, cacao nero, noci, nocciole, 1 cc miele, sottobiccchieri riso.

    RICOTTA ….tral’altro stamattina qualcuno chiedeva della ricotta…ma se non mi sbalgio la giftella la consideriamo una parte proteica o no????? fatemi sapere…baci ciao a tutte

Commenta anche tu!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>