99

Barbara e manu si danno idealmente la mano…

Oggi Barbara ha scritto il suo post conclusivo della sua esperienza di “Reality”, mentre manu ha iniziato il suo percorso sulla rivista, continuando in realtà l’esperienza già iniziata nei mesi scorsi. Mi piacerebbe che ognuno andasse a scrivere nel post di Barbara (che è subito qui sotto a questo)  un saluto di incoraggiamento… So che quella pagina sarà nei prossimi mesi uno stimolo continuo per la sua continuità di impegno.

manu in studio a Milano con il dottor Speciani

Qui ora vi faccio vedere una foto presa col telefonino durante l’incontro con manu in studio, dove abbiamo approfondito alcuni dei temi da affrontare. La cosa interessante per manu sarà quella di “andare oltre” nel senso che l’incontro con GIFT e l’impostazione di Recaller Program le avevano dato già due spunti di netto miglioramento della forma. La sfida nuova è quella di capire dove sono i punti difficili da affrontare per perfezionare bene il tutto.

Sarà quindi un lavoro interessante, personalmente coinvolgente per manu, ma di notevole stimolo alla riflessione per tutti noi, perché molte delle domande degli ultimi giorni (perché non si procede col dimagrimento… la quantità di carboidrati… la continuità del movimento… la motivazione psicologica… l’essere in viaggio controllando l’alimentazione… e tanti altri) verranno gradualmente ripresi e discussi insieme.

manu inizierà a scrivere nei prossimi giorni qualche suo post, ma finalmente avremo qualcuno che è già abituato a scrivere “da dentro”. Vedete che già ieri qualche spunto sull’indice glicemico delle gallette di riso è emerso…

Benvenuta quindi a manu mentre idealmente salutiamo Barbara in attesa dell’uscita del suo prossimo articolo sulla rivista. Uscirà per altro mentre io sarò a Palermo a raccontare della “Pasta ch’i sardi a mari PER DIMAGRIRE”. Giovedì 12 luglio dalle 19 alle 20.30 all’Experience store di Palermo racconterò una delle ricette dell’ultimo libro di Giuseppina Torregrossa per discutere anche in Sicilia come si possa mangiare sano, e mantenere la forma, anche rispettando la bella tradizione dei nostri piatti italiani.

Un abbraccio a tutti e tutte in questo caldo venerdì che ci porta all’week-end. Buona giornata

Attilio

Lascia un commento

  1. 6 luglio 2012 / ore 19:47
    Clelia

    In questo periodo ho saltato l’attività per infiammazione al piede, domani riprendo la bici.

    Ho anche in programma il parrucchiere domattina, taglio e colore + colpi di luce :lol:

    Ho preparato la cheese cake per i giorni liberi (in realtà l’ha fatta mia figlia). Oggi sembra trattabile, questi adolescenti…danno da fare non poco.

    Cena insalata mista, tonno, melone.

    Buona serata

  2. 6 luglio 2012 / ore 19:52
    lupacchiotta curandera (To)

    intessante questo articolo alcune cose si sapevano, alcune forse son esagerate.. ?http://greenstoreonline.blogspot.it/2012/06/prese-in-giro-ai-consumatori-ed.html

  3. 6 luglio 2012 / ore 20:26
    C.

    buonasera a tutte! seguo spesso il blog, vorrei provare a seguire gift, ma ho una domanda per voi; una collega seguita da una nutrizionista dice di non abbinare mai diversi tipi di proteine perchè ciò non aiuta a perdere massa grassa…qualcuno sa dirmi se è un’idea sensata? o è giusto anche mangiare nello stesso pasto diversi tipi di proteine? grazie

  4. 6 luglio 2012 / ore 20:35
    manu

    si.

    sono scuole di pensiero. lo avevano detto anche a me…ma credo in queste cose, piu che altro contano le evidenze scientifiche. la gift non lo contempla

  5. 6 luglio 2012 / ore 21:43
    MarziazzZ

    Grazie dei complimenti lupa ….ma ahimè’ sono carina ma ciccia:(

    Cmq oggi fatto sport e cena gift pesce arrostito pomodoro e insalata e anguria….buonissima….che ne pensate va bene? o troppo corposa x essere una cena?

  6. 6 luglio 2012 / ore 21:50
    manu

    no, no, perfetta. sarebbe stata troppo con i carbo, così è perfetta.

  7. 6 luglio 2012 / ore 21:57
    Attilio Speciani

    Cara C. le indicazioni a non miscelare tipi di proteine diverse sono previste ad esempio dalla cucina ebraica, e da altre scuole di pensiero, come dice manu. Rispondono a convinzioni ideologiche, mentre la realtà del paleolitico, quella di chi si confrontava con quello che trovava nei campi era di mangiare in modo misto ora un uovo rubato ad un nido, ora un pezzo di un crostaceo, ora un vegetale, ora una lucertola o un uccello. La vita del paleolitico, con cui ci siamo “temprati” i cromosomi, prevedeva un misto di proteine per l’uso quotidiano… E GIFT prosegue, efficacemente, nella stessa linea.

    Buona serata a tutti. Ora con queste 4 gocce di pioggia riesco a partire per il lago un poco più fresco…

    Attilio

  8. 6 luglio 2012 / ore 22:21
    C.

    Grazie davvero ;)

  9. 7 luglio 2012 / ore 00:02
    lupacchiotta curandera (To)

    stasera si è messo un bel venticello, speriamo che duri!! ;)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>