4

Lavoro e vacanze estive: istruzioni per l’uso (intelligente)

Lavoro e vacanze estive: istruzioni per l'uso (intelligente)

In questi giorni molte di noi sono impegnate a chiudere gli ultimi progetti prima della pausa estiva e le più fortunate sono in partenza per le vacanze: ecco cinque spunti, per lo più dettati dal buon senso, per ottimizzare il meritato break e tornare con le batterie cariche:

- siamo consapevoli del tipo di vacanza che stiamo cominciando: se stiamo partendo per un trekking in Himalaya è probabile che non saremo facilmente raggiungibili dai colleghi. E’ inutile quindi dare la nostra disponibilità (anche telefonica) o ipotizzare di poter gestire degli imprevisti lavorativi “da remoto” se sappiamo benissimo che non saremo in grado di farlo.

- stacchiamo dallo stress ma non scolleghiamoil cervello: liberare la testa da pressioni, malumori e problematiche lavorative quotidiane non significa per forza mettere in stand-by la nostra intelligenza. Sfruttiamo le vacanze per impiegarla comunque in quelle attività (la lettura, per esempio) a cui solitamente gli impegni quotidiani rubano tempo prezioso.

- non portiamo smartphone e tablet sotto l’ombrellone: se in ufficio non possono fare a meno di un nostro – seppur limitato – contributo durante le ferie, ritagliamoci dei momenti e degli spazida dedicare esclusivamente alla vacanza e alla famiglia: la spiaggia e l’ombrellone non devono essere tra questi.

- cerchiamo nuovi stimoli e interessi: in vacanza veniamo spesso in contatto con persone che non frequentiamo abitualmente e ci caliamo in contesti particolari. Approfittiamone per soddisfare la nostra curiosità e scoprire storie, realtà, mondi ed esperienze diverse dalle nostre.

- non facciamoci cogliere impreparate al ritorno: tornare in ufficio può essere traumatico, ma ci sono molti modi per limitare l’impattodel rientro, soprattutto quando partiamo per le vacanze consapevoli del fatto che alla ripresa delle attività quotidiane ci aspetta un periodo impegnativo. Cominciamo a rifasare orari e abitudini un paio di giorni prima della fine delle vacanze, passiamo brevemente in rassegna le cose che abbiamo lasciato in sospeso (non solo in ufficio…) e predisponiamoci mentalmente al meglio per dare il massimo fin dalla prima settimana, senza per questo snaturare gli ultimi giorni di riposo.

E voi, siete ancora qui? E’ il momento ai augurarvi buone vacanze, o, se non state ancora partendo, di chiedervi di raccontarci come riuscite a non spegnere del tutto il cervello durante la pausa estiva!
A presto!

Commenti

  1. 31 luglio 2014 / ore 10:29
    Bea

    Cara Cristina, sono ancora qui! ^_^
    Grazie per i suggerimenti sempre utili e validi.
    Io mi dedicherò alla lettura di alcuni libri che non sono riuscita a terminare. A presto!

  2. 8 agosto 2014 / ore 15:25
    Cristina, la vostra counselor

    Ciao Bea, buona lettura e buona vacanza.
    Grazie per la tua presenza in questo blog!
    A presto

  3. 9 agosto 2014 / ore 11:47
    Bea

    :)

  4. 31 agosto 2014 / ore 18:19
    katia

    salve, mi chiamo Katya sono italiana e insegno in una scuola di lingue be e difficile ritornare al lavoro dopo le adorate vacanze estive dove ho fatto tutto quello che mi piaceva ma sopratutto mi son fatta coccolare, non sono le alzatacce, ma il ritorno lo stress…. il quotidiano, conciliare tutto con l’orologio, viva la liberta ciao a tutte
    le donne che come me facciamo i salti mortali.

Comments are closed.